Correre quando si sta troppo male

Sono abituato la negatività, soffro un tarlo ma ci sono alcuni pensieri, per la realtà fosse uno solo che proprio mi mandano fuori giri. Oggi era uno di quei giorni e quindi di farsi una lunga corsa rilassante proprio Diego mi sembrava impossibile non ce la facevo. D’altra parte non volevo neanche rinunciare alla mia passione.

Speedrun. Fare corsi con cambi di velocità, percorsi più brevi dove si aumenta lo sforzo, ho trovato questo rimedio. ” Andare forte” non è pane per i miei denti, soffro molto i cambi di velocità. Uso del corso e guidate Nike perché secondo me sono fatte bene mi tengono compagnia ma nello stesso tempo mi impongono sforzi abbastanza elevati. Nike.usa quali sempre un parametro di sforzo che va da 1 a 10 perché non è possibile parlare di tempi, quando si parla di amatori. Mi spiego meglio: l’app di Nike non può o non vuole dirti di andare ai 4 km al minuto ti indica solamente lo sforzo che dovresti compiere che potrebbe essere da 1 a 10, un 6, un 7, un 8, un 9. Se devo percorrere anche poco tempo alla mia velocità massima o quasi divento sordo, È una sensazione completamente diversa dalla corsa che faccio abitualmente molto più intensa faticosa ma soprattutto diverso e non mi permette di pensare a nulla. Così.. un suggerimento. Fartlek, progressivi, interval training, ripetute chiamatele come volete correte forte il vostro cervello non penserà ad altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...