La testa nella corsa

Gli allenatori sconsigliano vivamente di fare gli alti chilometraggi che faccio io. Le motivazioni sono tante dal fatto che non è allenante, al fatto che correndo così tanto si danneggiano i mitocondri e le cellule dei muscoli. Io non ho motivo di dubitare delle teorie sportive Ma credo che non esistano regole o assiomi perfetti e che tutto è da dimostrare e si può anche invertire per certi versi. È interessante il discorso mentale nella corsa ricordandosi sempre però che io non sono veramente nessuno.

Mentre mi accingevo ad uscire ieri pomeriggio ero onestamente un po’ intimorito. ” Ma come fai una mezza maratona prima di andare a lavorare da Just eat?” , ” Sei fuori? Poi non ce la fai”.

Ecco secondo me questo è un tipico caso di limite mentale autoimposto.

17 o 21 è uguale e cmq i stavo autoin ponendo dei limiti. un approccio più positivo all’ esperienza mi haaiutato a superare la cosa indenne. a volte ci fanno più paura i preconcetti o le immagini che la realtà delle cose, volte non sappiamo pensare positivo o trovare il giusto sentiero nella nostra mente la corsa nel mio piccolo è un esempio lampante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...