La paura, nostra alleata (1)

In un mondo dove l’aggressività fisica è di fatto molto inibita nel comportamento quotidiano (non andiamo più a caccia di cervi la mattina) questioni come paura, risse, combattimenti illegali destano sempre un forte interesse, spesso ci chiediamo se siamo fifoni o coraggiosi…. o come ci comporteremmo in certe situazioni.

La mia risposta è che tutti hanno paura. Anche i pugili, anche Tyson (prima del suo primo match da dilettante voleva tornare a casa9. Il problema determinante è come riusciamo a gestire la paura. La paura è quella che permette alla gazzella di fuggire dal leone ed in noi è la lampadina che si accende quando avvertiamo potenziali pericoli. Credo che tutti possano imparare a gestire la paura, magari non tutti allo stesso modo a seconda del carattere. L’esperienza ed un buon insegnante sono fondamentali nell’approccio sportivo. Più ci si abitua alle situazioni di combattimento più la nostra mente si adatta ed impara a gestire la paura ma a volte è importante un buon coach,. Tyson aveva un grande maestro Cus D’Amato, che aveva teorie molto interessanti ed a volte ricorreva anche all’ipnotismo ma se volete sapere se “siete fifoni” la mia risposta è che la maggior parte di noi semplicemente ha perso l’abitudine al confronto fisico con la civiltà moderna e che tutti hanno paura. La differenza nei vari comportamenti umani è come si gestisce questa paura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...